La Collana Materiali di Feltrinelli è lo specchio di un periodo che non c’è più, nonostante sia lontano poco più di ieri. Nota principalmente per esser stata organo divulgativo della neoavanguardia del Gruppo 63, e per aver ospitato libri di Bene, di Tagliaferri, di Emilio Villa, è costituita da una serie di testi sempre vigorosi, robusti, arrabbiati.

Il carattere di copertina, uno stencil piuttosto grande e colorato, li rende riconoscibili e afferma a modo suo la potenza del testo ivi contenuto.

Questo Il corpo e le parole, secondo titolo in Collana dell’autore Carlo Finale, è datato 1978, è il numero 50, e ha per sottotiolo: Sul riscatto dei corpi dal discorso del potere. Un invito al soggetto umano a sottrarsi alle ovvietà – comprese quelle linguistiche, e a oggi non sono certo poche – imposte “dall’economia delle classi dominanti”.

Un libro non facile, ma non privo di spunti per chi ci si voglia avventurare

@Massimiliano Varnai

 

Cercalo su https://www.maremagnum.com/ricerca/risultati?search%5Bkeyword%5D=il+corpo+e+le+parole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *