Un milione di euro. Tanto sono state pagate due pagine del fumetto Tintin Lo Scettro di Ottokar, andate all’asta lo scorso sabato a Parigi.

Un successo e un risultato che hanno superato le migliori aspettative che, sulla base della stima di Eric Leroy, curatore ed esperto di fumetti per la casa d’aste francesi Artcurial, avrebbero garantito una cifra compresa tra i 600mila e gli 800mila euro, a lordo delle commissioni.

Il fortunato compratore di questo lavoro in acquerello blu, goauche e inchiostro è stato acquistato al telefono da un collezionista europeo, fan di lunga data del fumetto, secondo le indiscrezioni arrivate dalla casa d’asta.

Pubblicato nel 1939, Lo scettro di Ottokar è l’ottavo capitolo delle avventure del ragazzo intrepido Tintin, giornalista e investigatore, nato dalla penna dell’artista belga. Nella mente di Hergé questa novella doveva essere una  critica all’ascesa della Germania nazista, con il beneplacito e l’indifferenza delle altre grandi potenze.

Nel fumetto Tintin contribuisce a contrastare un complotto per rovesciare il re di un paese dell’Europa centrale immaginario che viene minacciato da un vicino aggressivo .

Le storie di Tintin stanno diventando sempre più popolari tra i collezionisti. Un inchiostro di disegno per le copertine dei libri di Tintin pubblicati 1937-1958 è stato venduto per € 2.65m da Artcurial nel 2014 , un vero record mondiale .

@Antonietta Usardi

Cerca su https://www.maremagnum.com/ricerca/risultati?search%5Bkeyword%5D=tintin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *