Sono ammiratore di Aldo Schiavone. Non amo molto i professori, ma con lui mi riconcilio. Schiavone ha pubblicato da poco un saggio dal titolo : Storia e destino.

In cento pagine, paginette come le chiama lui nella prefazione sembra riduttivo, scrive considerazioni sulla storia dell’uomo, della terra e anche dell’universo. Potreste dire che è correre troppo. Non è correre è ragionare.
Aiutato dalla sua cultura, dalla conoscenza di ipotesi e problemi scientifici e da una chiarezza cristallina vi parla di ciò che è stato, di ciò che sta accadendo e forse accadrà.
Uno storico che ha fiducia nel futuro è una buona iniezione d’ottimismo.

 

 

Aldo Schiavone
Storia e destino
Einaudi, 2007