Gli zombie non risparmiano nessuno.

Nemmeno il piccolo borgo di Meryton, nemmeno la tenuta di Longborn… in una parola, nemmeno Jane Austen e il Orgoglio e Pregiudizio.

Esce al cinema (negli Stati Uniti il 5 febbraio) una versione riveduta e corretta del capolavoro di Jane Austen, Orgoglio e Pregiudizio, tratta da un romanzo di Seth Grahame-Smith.

La trama? Una misteriosa piaga si abbatte sull’Inghilterra del 19° secolo, sulla terra i morti escono dalle loro tombe per mangiarsi i vivi. Niente balli, niente thè pomeridiani, niente feste campestri e, soprattutto, schermaglie amorose più fluide per Elisabeth Bennet e per l’amato Mr Darcy – in conseguenza naturalmente della situazione contingente.

Insomma più sangue e splatter e meno orgoglio di classe e pregiudizi….come dire, focalizziamoci sulle cose davvero importanti.

Nella versione di Seth Grahame-Smith ci sono naturalmente diverse “licenze poetiche”.

Qualche esempio? Elisabeth, e le sorelle, per esempio, sono campionesse di arti marziali (educazione paterna) e le armi per loro non hanno alcun segreto.

Tranquilli…l’amore trionfa comunque.

@Antonietta Usardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *