Esordienti di tutta Italia buone notizie.

Ci sarà tempo fino al 16 ottobre prossimo per inviare il proprio manoscritto inedito al Premio Calvino, anno 2016, edizione XXIX.

Per partecipare sarà sufficiente pagare la quota d’iscrizione e inviare copia digitale e due copie cartacee dell’opera (farà fede il timbro postale).

Il premio Calvino è stato istituito nel 1985 a Torino, dopo la morte dello scrittore,  dall’idea e dalla collaborazione di un gruppo di amici di Italo, tra cui Norberto Bobbio, Lalla Romano, Natalia Gizburg, Massimo Mila e Cesare Segre.

Il progetto era continuare il lavoro che Calvino svolgeva per Einaudi in qualità di talent-scouts.

Da qui la volontà di rivolgersi a scrittori esordienti e a libri inediti, per i quali è difficile se non impossibile trovare un contatto nelle case editrici anche solo per farsi leggere.

Dal premio Calvino, sono arrivati in libraie nel corso del 2015, Pier Franco Brandimante con l’Amalassunta (ed. Giunti), Carmen Totaro con Le Piene di Grazia (Rizzoli) e Gianni Agostinelli con Perché Non Sono un Sasso ( Delvecchio).

@Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *