E’ difficile scrivere di New York. Se si pensa alle migliaia di articoli e libri legati alla città più vorticosa del mondo, la testa gira.
Si può essere sinceri e pieni di inventiva allo stesso tempo ? Comunicare l’essenza di una città e insieme la cispa de la vida come gli spagnoli definiscono l’esaltazione per un periodo magico della propria vita ?

Ci riesce Enrico Franceschini nell’ultimo suo libro Voglio l’America.

Solo la realizzazione di un sogno, voluta con forza, vissuta con fatica, ma con estrema partecipazione, può dare un risultato così autentico.
Ricordi, sensazioni, persone, luoghi, tutto si fonde in un’opera che è autobiografia e fantasia, e soprattutto, bellissimo racconto sulla città favolosa.

 

Enrico Franceschini
Voglio l’America
Feltrinelli, 2009