Parma è la città che Stendhal scelse per il suo romanzo più conosciuto. Antonio Delfini sostiene e scrive invece che Modena è l’ambiente e la società delle avventure di Fabrizio del Dongo.

Modena 1831 è un libro a tesi, insolito tra le opere di Delfini. Insolito ma non per questo dottorale. Delfini non lo è mai. Il racconto è antagonista rispetto a Stendhal, perchè inevitabilmente legato alla vita di Delfini stesso, sempre io narrante di ciò che scrive. Desideroso di non lasciare il lettore privo della sua affabulazione affascinante e provocatoria.

Antonio Delfini

Modena !831 città della Chartreuse

Scheiwiller

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *