Gli spazi dedicati alla poesia si ritraggono sempre di più nelle librerie, anche nelle maggiori. Un mese fa, in una di queste, ho scovato due libri sottili. Mi hanno attratto per la loro veste grafica e soprattutto per i titoli : Il dolore è semplice e Nel silenzio di lantana.
Il primo mi è sembrato pieno di coraggio nel proporre la provocazione : il dolore non è semplice da affrontare, ma, in sè può essere insidiosissimamente non complicato. Il secondo mi ha ricordato la timidezza elegante della lantana, dai fiori gialli e rossi, certamente non portati a gridare la loro bellezza.

Daniela Muti è giornalista e poetessa, vive e lavora a Milano, ha pubblicato le raccolte di versi con Lietocolle Libri nel 1999 e nel 2005.
Vi propongo due esempi :  " Cos’è questo andare / Insipido tra volti scuri / Questo abbandono esausto / Alla strada e ai muri / Senza poter tornare / Di corsa la giovinezza…."  ancora   " Non c’è erba / O aria che si distenda / Su di me / Senza scompormi / Memoria profumata / Che mi sotterra il cuore…" 

La poesia di Daniela Muti ha il coraggio di guardare la vita, sua e nostra, andando fino in fondo senza paura. Trovando dolore, ma anche amore, raramente dolcezza. La capacità di introspezione è forte così come la restituzione appassionata dei sentimenti, attraverso immagini, parole, ritmi, colori, con grande maestria.
Cercare poesia nei ripostigli di librerie è fonte di qualche miracolo.

 

Daniela Muti
Il dolore è semplice
Nel silenzio di lantana
Lietocolle Libri 1999, 2005