E’ stato il primo grande romanzo di Elsa Morante, quello che ha imposto l’autrice all’attenzione di tutti.
E’ un lungo racconto che unisce fiaba, sogno e realtà, così da coinvolgere il lettore in un’esperienza di identificazione con protagonisti ed eventi della narrazione.

Il linguaggio è assolutamente corrispondente alla grande sensibilità dell’autrice, dimostrata nell’immaginare (o ricordare?) la storia svolta.
Se vi fate prendere dall’ efficacissima rete della Morante non potrete più uscirne, alla fine del romanzo rimarrete storditi. Il sortilegio ha avuto effetto.

Elsa Morante
Menzogna e sortilegio
Einaudi