Cibi, ricette, confidenze di cuochi, segreti golosi, sono ingredienti talvolta comuni talaltra raffinatissimi, per libri che mescolano ricordi di prelibatezze a godimenti letterari.

L’uovo alla kok di Aldo Buzzi è un esempio evidente.

Dalle ingordigie degli imperatori romani, alla rovina di una pastina in brodo (piatto da re o da incubo), ai roësti di Zurigo : citando Joyce, Von Eichendorf, Gadda, il New Yorker e se stesso, Buzzi ci delizia di sapori e ci fa gustare la vita.

 

Aldo Buzzi
L’uovo alla kok
Adelphi