Novità in casa Zephyro Edizioni che propone al pubblico l’ultimo lavoro di Claudia Reghenzi Lo Sguardo della Sciamana.

Colorado, XIII secolo, gli anasazi scompaiono in circostanze misteriose.
2158, dopo una catastrofe apocalittica che ha risparmiato dalle acque un solo lembo di terra governato dal tirannico Madjtahir, gli uomini vivono in uno stato di pace. Ma qualcosa si nasconde sotto l’apparente e inquietante normalità.

Nogan, discendente dell’antico pueblo, sotto lo sguardo della sciamana, dovrà ripercorre le ultime fasi della vita del suo popolo e della fase dei cambiamenti climatici che hanno sconvolto il pianeta nel XXI secolo, per evitare che gli stessi errori ciclici possano essere ripetuti.

Difficile definire un genere specifico per questo romanzo, che propone uno scenario assolutamente inedito: un futuro lontano, in un mondo arcaico legato alle tradizioni della terra e dello sciamanesimo.

La contemporaneità irrompe nel romanzo attraverso il motore dell’azione: la consapevolezza di un cambiamento necessario per salvare i precari equilibri del nostro pianeta e per farlo l’unica possibilità è tornare alla saggezza antica.

 

Claudia Reghenzi, nasce a Brescia nel 1954, laureata in Scienze politiche dirige la sua passione alla scrittura e all’introspezione. Con la Zephyro Edizioni ha già pubblicato nel 2006 il romanzo Il ponte su due mondi, nel 2009 Giallo all’ombra del vescovado e nel 2012 Un anno con Don Giovanni. 

 

@Antonietta Usardi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *