Primo Levi ha una ripresa di notorietà. E’ un’ ottima cosa, visto il valore dell’autore. Vengono però riproposte le opere che hanno a che fare con il suo essere ebreo, la prigionia, il ritorno a casa. Vorrei invece dire di due libri di cui si scrive meno, e a me paiono capolavori : Il sistema periodico e La chiave a stella.

In questi testi Levi esplora il mondo del lavoro suo e di altri che sono in relazione con lui.
Levi era chimico e la chimica gli offre molti spunti per raccontare dei fatti, ma soprattutto cercare dei ‘perchè’. E’ difficile trovare un autore che si chieda i ‘perchè’ delle cose, li trovi e ne parli. Si tratti di parole, metalli, materiali o persone, Levi ha la predisposizione a indagare, ragionarci sopra e interpretare. Lo fa con la precisione che deriva dalla sua scienza, ma con una passione e umanità che lo porta alla poesia.

 

 

 

Primo Levi
Il sistema periodico Einaudi
La chiave a stella Einaudi