Discorsi sulla realizzazione dell’infinito

“Per raggiungere la conoscenza del Sé dovete provarne un ardente desiderio, un profondo bisogno. Come un pesce che attirato all’asciutto boccheggia spasimando per l’acqua: ecco come dovete

volere la conoscenza del sé”.

In questo libro -curato da Robert Powell- sono trascritti i dialoghi tra il saggio indù Sri Nisargadatta Maharaj e i suoi allievi. Ciò che salta subito all’occhio durante la lettura sono sicuramente i modi un po’ bruschi del maestro nei confronti delle domande che gli vengono rivolte.
Egli si pone infatti in modo contrariante affinché ciascuno cerchi di basarsi sui propri pensieri e sulle proprie esperienze per cercare di raggiungere quella conoscenza che si manifesta spontaneamente una volta che ci si è liberati di tutti i “fardelli” che ognuno porta con sé. Nisargadatta Maharaj sostiene infatti che è necessario interrompere l’identificazione corpo-mente, trascendere la propria personalità e in particolar modo di staccarsi dalle parole, di mantenersi sempre prima di esse.

“Quello che faccio, è inserire un cuneo tra voi e i pensieri, tra voi e l’accettazione di qualunque pensiero o parola”. Con “cuneo” in questo caso si intende la presenza di Maharaj che attraverso i suoi interventi ha lo scopo di separare qualsiasi forma di “io sono” da tutto il resto.
Questo libro non è a mio avviso adatto a tutti, necessita innanzitutto di persone appassionate di filosofia orientale o quantomeno curiose in quanto non è facile capire immediatamente i pensieri esposti dal maestro ed occorre quindi un’attenta e paziente lettura.

Tra le pagine sono presenti molti termini indiani di cui si può trovare la traduzione italiana in un apposito glossario.
Con un giusto approccio mentale, i dialoghi di questo guru meritano certamente una lettura e un’immersione profonda in cui lasciarsi andare e liberarsi finalmente di ogni schema mentale.

Recensione a cura di: Cecilia Carbonaro
Titolo: L’esperienza del nulla
Autore:Sri Nisargadatta Maharaj
Editore: Ubaldini Editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *