Il protagonista è uno e uno soltanto: il mistero. Ignazio Alvarez da Toledo è incaricato dal destino e dalla propria curiosità di dispiegare gli imbrogli che gli si presenteranno. Non solo, dovrà anche preoccuparsi delle persone che gli stanno accanto e alle quali non sa manifestare il proprio affetto. Ignazio Alvarez è un uomo scrupoloso e attento, ma incapace di resistere al richiamo dell’occulto anche se spesso occulto e pericolo si muovono a braccetto.
La trilogia completa permette, oltre alla comodità economica, anche di apprezzare maggiormente la crescita dei personaggi e la loro presa di coscienza nei confronti delle loro sfide personali. Ma più volte i fantasmi del passato torneranno a bussare alle loro porte, accompagnati dai pericoli del presente.
Un romanzo storico ambientato nell’Europa del 1200, tra superstizioni e alchimia e la costante brama di potere che gli uomini hanno sempre portato con sé. Il mercante di libri maledetti, La biblioteca perduta dell’Alchimista e Il labirinto ai confini del mondo (i tre romanzi riuniti in questo volume), sono stati scritti dopo lunghe e puntigliose ricerche, ma scorrono veloci e appassionanti attraverso enigmi, curiosità e colpi di scena.

 

Recensione a cura di: Lorenzo Grazzi
Autore: Marcello Simoni
Editore: Newton Compton Editori, 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *