“In uno scorante quartiere d’una città essa medesima per tanti versi scorante, al primo piano di una casa borghese vivevano due zittelle colla vecchia madre”.

E’ l’inizio del più bel romanzo breve o racconto lungo del ‘900 italiano : Le due zittelle di Tommaso Landolfi.

La storia è quella di Tombo, una scimmia, che vive in casa con le zittelle. Ne scappa per intrufolarsi in una chiesa vicina dove si sazia di ostie consacrate e, dice messa!

Il soggetto blasfemo è trattato con mano lieve e sapientissima.

 

Tommaso Landolfi (1908-1979) è scrittore che ha fama, da lui stesso aiutata, di irregolare, dissipato e giocatore. E’ autore originalissimo, grande stilista, osservatore profondo di uomini e donne nelle loro quotidiane insidie.

 

Tommaso Landolfi, Le due zittelle, Rizzoli, Milano.