Il romanzo storico ha autori illustri, Manzoni, Walter Scott, Dumas. Oggi ha due possibilità : o polpettone insulso o eccezione. E le eccezioni sono rare.

La ragazza di Ratisbona di Silvia Di Natale è una di queste.

Carlo V, il ‘500, Spagna, Paesi Bassi, Germania sono la cornice di un lungo affresco, ovviamente di fantasia, ma inserito in una realtà storica precisa e affascinante.
La ragazza è Barbara Blomberg, giovane figlia di un artigiano a Ratisbona. L’anno d’inizio è quello della Dieta, 1546. L’avvio è il capriccio dell’imperatore per la bellezza di Barbara. Il seguito sono cinquecento pagine che si leggono d’un fiato, ben raccontate, ben scritte.
Approfittatene.

Sivia Di Natale
La ragazza di Ratisbona
Piemme