Natalia Ginzburg offre un racconto magnifico e terribile delle vicende di casa Manzoni. Anche se nel risvolto di copertina del libro l’ autrice scrive "Nel corso della mia vita ho scritto romanzi e non avevo mai scritto nulla che richiedesse il soccorso di libri o lettere scritti da altri; non avevo mai usato se non la mia propria memoria o la mia immaginazione", il risultato del suo tuffarsi in un altro secolo e all’ interno della famiglia Manzoni è di estremo interesse.

Verità e coraggio sono presenti nel libro. Anche pietà. Mai sentimentalismo o retorica. Perchè la storia narrata è una storia di fatiche, malattie e disastri. La fama del Capo-famiglia non occulta la percezione di un mondo di infelicità e solitudine, contrappasso crudele al grande successo suo e alla costruzione del suo mito.

Natalia Ginzburg
La famiglia Manzoni
Einaudi