Uno sguardo lucido e disincantato sulla Francia negli anni Sessanta. Ma soprattutto, l’analisi tenera e spietata al tempo stesso della vita di una grande donna, che quoditianamente si interroga sul suo posto nel mondo, sul suo ruolo nella società, sulle ragioni del suo impegno civile e politico, sulla sua necessità di scrivere.
E il tutto con un grande pudore nel raccontarsi, quello che certa letteratura oggi ha perso. Cercate la vecchia edizione ne "Gli struzzi Einaudi", dà la misura del tempo che ci separa da quella esperienza.

Simone de Beauvoir
La forza delle cose
Einaudi

Marco A., Lovere