Mi capita in mano la ristampa anastatica de Intorno all’ingiustizia di alcuni giudizi letterari italiani di Ludovico Arborio Gattinara di Breme, altrimenti detto Ludovico di Breme. È un opuscolo promosso dal Centro studi manzoniani, tirato in 300 esemplari nel 1999. È impreziosito da una cordiale dedica di Giancarlo Vigorelli, con una calligrafia appena incerta. Nella dedica, datata 9 gennaio, si evince 2000, il Vigorelli fa un riferimento al cambio di millennio. Noi avevamo ventiquattro anni allora, ma evidentemente anche ad uomini che noi collochiamo nel Novecento, uomini del Novecento, come fu Giancarlo Vigorelli, il giro di numero e il cambio di millennio fece il suo effetto. In modo diverso, eppure, in qualche senso, anche analogo.

@Massimiliano Varnai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *