La storia della scomparsa misteriosa, un po’ vera un po’ immaginata, di quel grande scrittore e uomo che e’ stato Ippolito Nievo,scritta dal pronipote. Un libro che si legge d’un fiato,tra storia e parapsicologia. Una ricerca della verita’ che ci sfugge tra le dita. La scrittura di Stanislao Nievo ha la capacita’ di tenere il lettore sospeso e incerto fino alla fine. Ottimo da leggere per ricordare un grande garibaldino.

Stanislao Nievo
Il prato in fondo al mare

Giorgio  Rovigo