Non ho le competenze per dirlo con certezza, ma mi sembra un buon libro La fotografia: principi di composizione di Andreas Feininger, un Garzanti del 1976. Ha una bella faccia, per così dire, una bella impaginazione, un buon dosaggio di testo e fotografie: è un oggetto che invita alla lettura e allo studio.

A leggerlo, si evince che la tecnica, in fotografia è facilmente oggettivabile, a differenza di altre arti, visto che è riducibile a numeri e conoscenza degli strumenti (esposizione, tempi, diaframma, ecc…). L’arte fotografica invece è assai sfuggente, indefinita, soggettiva e, soprattutto, non-specifica e frutto della scelta unica del fotografo. E proprio qui gioca un ruolo determinante la composizione, una delle più grandi opportunità espressive del fotografo, principale fonte di intensificazione dell’effetto, principale mezzo di espressione della personalità di un artista.

Diversi i modi di far risaltare il soggetto, come l’uso di uno sfondo o di un altro, l’angolazione. Ma anche dimensioni, posizione all’interno dalla foto, rapporto con altri elementi.

@Massimiliano Varnai

Cercalo su https://www.maremagnum.com/ricerca/risultati?search%5Bkeyword%5D=fotografia%2C+arte+e+tecnica&search%5Badditional_keyword%5D=Andreas+Feininger&x=0&y=0&order_by=score%3ADESC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *