Dal 18 al 21 marzo sul sito www.firstsitalia.com mostra mercato virtuale del libro antico e raro

Il mondo dell’antiquariato librario ha trovato nelle mostre online (le cosiddette “virtual book fairs”) non solo uno strumento efficace per affrontare le limitazioni della pandemia, ma anche un’ulteriore occasione di avvicinare una platea di pubblico più vasta ed eterogenea.
Dal prossimo 18 marzo (fino al 21) sul sito www.firstsitalia.com si svolgerà Firsts Italia, mostra mercato virtuale del libro antico e raro, organizzata dall’A.L.A.I. (Associazione dei Librai Antiquari d’Italia).
Un nome internazionale per una mostra molto italiana, aperta alle librerie antiquarie socie della ALAI e delle 37 associazioni consorelle che aderiscono all’ILAB, l’International League of Antiquarian Booksellers. Il sito internet della manifestazione italiana (www.firstsitalia.com) è realizzato sulla base della piattaforma più utilizzata dalle associazioni internazionali, quella della “Firsts London Rare Book Fair”, e sarà semplice e molto veloce nella consultazione.
La virtual book fair funzionerà così: sotto il “tetto” di un sito internet espressamente dedicato, verranno creati degli stand. Ogni libraio “apre” il suo spazio con una breve presentazione e poi “espone”, con testi e numerose fotografie, una serie di volumi scelti.
Il contatto tra espositore e visitatore o potenziale acquirente potrà avvenire telefonicamente, via mail, o in molte delle varianti elettroniche oggi disponibili.
Il sito di “Firsts Italia” darà la possibilità ad ogni espositore di proporre 21 libri, ma anche di poterli cambiare durante l’intero periodo della fiera, sostituendo quelli venduti, oppure variando periodicamente alcune proposte.
E per il visitatore –che avrà accesso gratuito e libero, senza nessuna richiesta di registrazione- le possibilità di organizzare la visita saranno molteplici: scorrendo l’elenco degli espositori e scegliendo di entrare di stand in stand, oppure ricercando quali propongono argomenti e specializzazioni di suo interesse, oppure attraverso una più tradizionale ricerca per autore, titolo, o parola chiave.
I punti di forza della formula adottata dall’A.L.A.I. sono: un’offerta vasta e varia, ma non immensa come nel caso delle canoniche piattaforme internet, dove è facile perdersi tra decine di milioni di titoli; il dato che i librai partecipanti sono tutti membri di associazioni nazionali alle quali si può accedere solo se riconosciuti come colleghi esperti ed affidabili e, last but not least, l’attesa creata dalla offerta di libri quasi sempre proposti per la prima volta dal singolo libraio.
Su quest’ultimo punto l’A.L.A.I. sta lavorando alacremente perché tutti gli associati e colleghi internazionali che parteciperanno alla mostra italiana espongano, nella stragrande maggioranza, “novità” non ancora proposte al pubblico con altri mezzi. Ci sarà dunque un grande impegno perché siano “freschi”, ancorché antichi, o per quel che attiene il Novecento, libri non consueti, magari poco conosciuti, oppure così importanti e noti da lasciare a bocca aperta chi li scopre davanti allo schermo. Questo garantirà di avere una rassegna di volumi significativi e straordinari per rarità, contenuto e, perché no?, valore, anche se quest’ultimo non sarà l’elemento prevalente nell’ampia scelta di opere disponibili.
C’è già grande attesa in Italia e all’estero per questa fiera, anche dopo l’interesse suscitato dalle prime manifestazioni che si sono tenute durante il 2020 con base in Europa ed in America, ma, proprio perché “virtuali” ugualmente vicine a chiunque le volesse visitare, da ogni parte del mondo.

Info
Firsts Italia. Mostra Mercato Virtuale del Libro Antico e Raro sarà su www.firstsitalia.com da giovedì 18 a domenica 21 marzo 2021; sarà aperta ininterrottamente dalle 10,00 del 18 marzo alle 22,00 del 21 marzo; l’accesso sarà
gratuito e libero, senza richiesta di registrazione.
Gli espositori saranno esclusivamente le librerie antiquarie socie della A.L.A.I (Associazione dei Librai Antiquari d’Italia) e quelle delle 37 associazioni consorelle che aderiscono all’ILAB, l’International League of Antiquarian Booksellers.

Ufficio stampa
Barbara Notaro Dietrich
cell 0039 3487946585
mail b.notarodietrich@gmail.com

Comments

  1. Vorrei vendere 12 piccoli volumi originali del teatro di Voltaire A Toulouse chez J.B.Broulhiet Libraire
    M.DCC.X.C. posso inviare foto grazie Donatella Nesti Livorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *