Perduti per oltre cento anni, e ritrovati per puro caso in un vecchio baule.

Si tratta di una serie di schizzi, realizzati da E.H. Shepard, durante il periodo in cui servì come capitano della Royal Garrison Artillery, negli anni della Prima Guerra Mondiale.

Conosciuto in tutto il mondo come il disegnatore che ha divertito e fatto sognare i bambini di tutto il mondo, con le deliziose avventure di Winnie the Pooh, Tigro e Ih Oh, mostra al pubblico un lato sconosciuto.

shepard7_3488113bShepard aveva trentacinque anni quando fu chiamato sotto le armi, e servì dal 1916 al 1918 sul fronte occidentale, partecipando alle sanguinose battaglie di La Somme, Arras, Ypres e Passchendaele, passando dal grado di capitano a quello di maggiore e ricevendo anche una croce di valore al merito.

Se i primi schizzi mostrano il lato umoristico di Shepard e prendono in giro i compagni, la pomposità dei comandanti e i nemici, i disegni si fanno via via più tragici e drammatici nel corso della guerra,  per esempio quando il fratello Cyril venne ucciso in combattimento a la Somme, Shepard ne ritrasse la tomba per la vedova e per la sorella.

Rientrato dalla guerra nel 1919, Shepard aveva chiuso tutti i suoi ricordi del periodo militare nel baule, che oltre ai disegni inediti, agli acquerelli e ai disegni preparatori, conteneva anche i suoi effetti personali, le uniformi, pennelli e matite e persino il menù di un pasto consumato a Milano in compagnia di Ernest Hemingway, che il disegnatore aveva conosciuto in un ospedale militare.

Il volume Shepard’s War è stato pubblicato dalla Micheal O’Mara Books ed è in venidta al prezzo di 25 sterline.

@Antonietta Usardi

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *