Silvio D’Arzo è uno pseudonimo. L’autore ne usava altri sette e per tutta la sua breve esistenza non firmò mai con il nome vero : Ezio Comparoni.

Nato a Reggio Emilia nel 1920, Comparoni visse nella città emiliana e ivi morì nel 1952.
Fu scrittore appassionato, autonomo da legami col mondo letterario, in perenne lotta con quello editoriale.
Di lui indico Casa d’altri, racconto lungo o romanzo breve. E’ la storia di una vecchia che si sfianca di lavoro in un paese remoto dell’Appennino e, disperata di vivere, chiede dispensa di suicidio all’anziano prete del villaggio.
Come si vede, nella letteratura migliore si ritrovano temi che la moda porta alla ribalta, ma che sono parte della vita di ogni tempo.

 

 

 Silvio D’Arzo
 Casa d’altri
 Einaudi