Non sono lontani dalla perfezione formale i volumi Paolo Boringhieri degli anni Cinquanta-Sessanta, quella Enciclopedia di autori classici diretta da Giorgio Colli. Questo ne è il numero della 47 della Collana, a cura di Mazzino Montinari. La stamperia accreditata è la Fratelli Parenti di Firenze, l’anno il 1961. Talvolta arricchiti da una fascetta di lancio e raramente da una sovraccoperta, i volumi hanno una grazia propria data dalla grafica e dall’impaginazione impeccabili, che li renderebbero riconoscibili a distanza anche in banco sovraffollato e mal organizzato di libri del Novecento.

In questo caso forse, si avverte un po’ la mancanza del testo a fronte, auspicabile per un materiale così delicato come un carteggio. In compenso – nella terza parte del volume – sono raccolti, con gran lavoro filologico, tutti i passi delle opere di  Nietzsche dedicati a Burckhardt. Mentre nella quarta e ultima parte si trovano alcune testimoniane di contemporanei, e nell’appendice, il carteggio Nietzsche-Taine.

@Massimiliano Varnai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *