Una serie di coincidenze porta a ricordare Frederick Rolfe e il suo Adriano VII. Intanto il centenario della morte di Rolfe (1913); poi dimissioni del Papa, conclave, nuovo pontefice; ancora, il carattere dell’autore così eccentrico di suo, ma così in linea con l’insolito dei tempi nostri.
Rolfe ha raccontato, nel suo romanzo, quello che avrebbe voluto realizzare davvero, il suo sogno: diventare Papa. Ha trasformato fatti, insuccessi, paure, in una storia che riscattasse la realtà infelice di tutta la sua vita, sempre sofferta.
La sua capacità di scrittura, di grande talento, rende attuale una storia di tanti anni fa, sorprendentemente riemersa, senza preavviso.

Frederick Rolfe
Adriano VII
Casini Editore