Annunciato il nome del Premio Nobel per la Letteratura, anno 2015.

L’Accademia Reale Svedese lo assegna quest’anno a Svetlana Alexievich, scrittrice e giornalista bielorussa, per  la «sua polifonica scrittura nel raccontare un monumento alla sofferenza e al coraggio dei nostri tempi».

Si tratta della prima volta in assoluto, in cui il premio viene  assegnato a un genere giornalistico.

Svetlana Alexievich, 67 anni, ha pubblicato in Italia con E/O  “Preghiera per Cernobyl”, in cui riflette sull’impatto emotivo causato dal disastro del 1986. 

 «Cernobyl – scrive l’autrice – è un mistero che dobbiamo ancora risolvere… Questa è la ricostruzione non degli avvenimenti, ma dei sentimenti. Per tre anni ho viaggiato e fatto domande a persone di professioni, generazioni e temperamenti diversi. Credenti e atei. Contadini e intellettuali. Cernobyl è il principale contenuto del loro mondo. Esso ha avvelenato ogni cosa che hanno dentro, e anche attorno, e non solo l’acqua e la terra». 

Il vincitore riceverà un attestato, una medaglia d’oro e un premio in denaro pari a 855mila euro, durante la cerimonia ufficiale in programma per il prossimo 10 dicembre, anniversario della morte di Alfred Nobel.

http://www.maremagnum.com/libri-antichi/preghiera-per-cernobyl-cronaca-del-futuro/134266715

@Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *