In questa nostra epoca, prevalentemente commerciale, occorre coraggio per andare controcorrente.
Scrivere un testo ‘epico’, narrato da tre voci (una donna, due uomini) e un coro, è la riprova che è possibile farlo.
Il testo è francese, Quand reviennent les âmes errantes, l’autore François Cheng è poeta, cinese di nascita, francese d’adozione, accademico di Francia.

La storia raccontata è storia d’amore, di morte, ma soprattutto di vita. La vita dell’anima e dello spirito, presente sempre, ben oltre l’esistenza.
Cheng scrive un francese magnifico, con in più il regalo della sua cultura d’origine, il sentimento delicatissimo della natura, una partecipazione totale, nell’estrema chiarezza del linguaggio, al grande mistero dell’universo: l’amore.

François Cheng
Quand reviennent les âmes errantes
Albin Michel, 2012